L’edificio del Palazzo dello Zuccherificio

Il palazzo dello  Zuccherificio all’interno del complesso industriale “Rikard Benčić” è uno degli edifici che fino agli anni ’90 costituiva un complesso industriale che nel corso della storia era il centro industriale della parte occidentale di Fiume. Dal 1970 il Palazzo dello Zuccherificio è proclamato bene culturale tutelato. Fino ad ora, la Città di Fiume ha investito circa 12 milioni di kune nella ricerca e nel restauro a lungo termine dei preziosi artefatti del Palazzo, in collaborazione con l’Istituto croato di conservazione, in base al quale sono state proposte linee guida per la necessità di redigere la documentazione progettuale della sua ricostruzione.

Trasformazione in museo civico

Una volta ultimata la ricostruzione e l’attrezzamento, il Museo Civico verrà traslocato all’ex edificio amministrativo della fabbrica, il cosiddetto Palazzo dello Zuccherificio.

Il piano terra, nella sua futura edizione rinnovata, offrirà vani commerciali: una libreria con un negozio di articoli da regalo, un bar / una pasticceria e contenuti turistici, mentre la storia della cultura fiumana verrà narrata attraverso la collezione permanente del Museo Civico che guiderà i visitatori attraverso gli spazi situati al primo e al secondo piano. Il terzo piano ospiterà i locali per l’attività del curatore e il personale di supporto, mentre i locali tecnici del museo e i depositi saranno situati nella soffitta. Verrà costruita una nuova scala per le esigenze di evacuazione, lungo il fronte occidentale dell’edificio.

Il Museo civico di Fiume nella sua collezione permanente affronterà molti argomenti fiumani come il primo siluro del mondo, l’Accademia navale, Fiume come porto per emigranti, la storia del teatro cittadino, i grattacieli fiumani, la musica, il rock di Fiume, la storia di grandi aziende fiumane: la Cartiera, la Fabbrica di tabacco … Gli oggetti della collezione museale e gli artefatti saranno collocati in più di 30 sale su due piani.

Grazie al restauro di questo edificio, Fiume avrà a disposizioni rappresentativi ambienti culturali con lussuosi interni ricchi di decorazioni, pareti e soffitti con contenuti mitologici e scene storiche dell’antichità, panorami di città immaginarie.

Fondi europei per la ricostruzione

La ricostruzione del palazzo barocco fa parte integrante del progetto intitolato “Valorizzazione turistica dei monumenti di rilievo del patrimonio industriale di Fiume” che la Città di Fiume sta portando avanti in collaborazione con l’Università degli studi di Fiume e l’Ente per il turismo della città di Fiume.

Per il restauro del panfilo Galeb e il Palazzo barocco dell’edifico amministrativo dell’ex Zuccherificio, l’importo di 69 milioni di kune a fondo perduto è stato stanziato a favore della Città di Fiume in un bando di gara dai fondi dell’EU.

Il progetto viene finanziato dai Fondi strutturali – Fondo europeo di sviluppo regionale, programma operativo “Competitività e coesione”.

Sistemazione degli spazi pubblici all’interno del complesso Benčić con l’appartenente infrastruttura

I lavori, che dal mese di aprile 2019 vengono eseguiti su una superficie di 15.700 mq, sono parte integrante del progetto di trasformazione e rivitalizzazione dell’ex complesso Rikard Benčić, che grazie alla ristrutturazione del Palazzo dello Zuccherificio nel Museo civico di Fiume, l’edificio T nella Biblioteca civica di Fiume e alla costruzione della Casa dell’infanzia trasformeranno questo quartiere in un quartiere culturale fiumano.

La documentazione progettuale comprende la costruzione di un nuovo sistema di approvvigionamento idrico, un nuovo drenaggio di acqua piovana e sanitaria, impianti elettrici, impianti meccanici e termotecnici, canali di distribuzione di energia elettrica. I seguenti lavori di costruzione sono previsti nell’ambito della costruzione di infrastrutture: costruzione di canali energetici, strutture di ritenzione dell’acqua piovana con stazioni di pompaggio, aggregati, stazioni di pompaggio per il drenaggio sanitario, sottostazioni. Lo spazio centrale del piano terra tra gli edifici sarà organizzato come uno spazio aperto nella funzione di una piazza pubblica con diversi interventi urbani sotto forma di un’isola verde, un parco tematico, sentieri, attrezzature urbane.

Parte del piano terra che si affaccia su via Nikola Tesla, sarà organizzata come un parcheggio esterno con 155 posti auto di cui 12 posti per disabili.

Il valore dei lavori ammonta a 50.429.079,83 kune.

Skip to content