Titolo del progetto:

Rivitalizzazione del complesso Benčić – l’Edificio di mattoni e l’Edificio T

Descrizione del progetto:

Il progetto intitolato “La rivitalizzazione del complesso Benčić – l’Edificio di mattoni e l’Edificio T” comprende la rivitalizzazione dell’ex complesso industriale “Rikard Benčić” e il cambio di destinazione d’uso degli edifici all’interno del complesso a scopi pubblici, culturali ed educativi. L’edificio dell’ex fabbrica Rikard Benčić chiamato l’Edificio T sarà ricostruito e attrezzato come sede della Biblioteca civica di Fiume. L’edificio dell’ex fabbrica Rikard Benčić chiamato l’Edificio di mattoni sarà ricostruito e attrezzato come Casa dell’infanzia.

Il progetto viene portato avanti nell’ambito del Programma operativo “Competitività e coesione 2014-2020”, Priorità d’investimento 6e “Attività che migliorano l’ambiente urbano, la rivitalizzazione delle città, il rinnovamento e la decontaminazione di ex terreni industriali (comprese le aree in cui l’uso previsto è stato modificato), la riduzione dell’inquinamento atmosferico e la promozione della misura per la riduzione del rumore”, Obiettivo specifico 6e2“ Ricostruzione di zone dismesse (ex aree militari e industriali) all’interno dell’ITI ”.

Edificio T

Portata del progetto:

Il progetto comprende la ricostruzione e l’attrezzamento dell’Edificio T nella Biblioteca civica, vale a dire il cambio di destinazione d’uso in un edificio destinato a scopi culturali, educativi e pubblici.

Il richiedente e promotore del progetto è la Città di Fiume in collaborazione con la Biblioteca civica di Fiume.

Scopo

L’edificio T ha una superficie netta di 4.530 mq e una superficie lorda di 5.826 mq. L’edificio T, grazie alla ricostruzione, cambia la sua destinazione d’uso da quella industriale in precedenza a quella culturale e pubblica e diventa l’edificio centrale e di rilievo dal punto di vista architettonico della Biblioteca civica di Fiume disponibile a tutti i cittadini e visitatori, prima nella storia di Fiume che integrerà in un posto funzioni e servizi dei dipartimenti delle biblioteche centrali in modo qualitativo.

L’edificio ospiterà dipartimenti attualmente dislocati di scrittura / scienza, pubblicistica, letteratura, la sala di lettura popolare, il dipartimento di periodici (con appositi depositi) e servizi per gli affari generali, l’approvvigionamento e la lavorazione, il servizio dei registri e il servizio per lo sviluppo bibliotecario per pubbliche relazioni e programmi.

Valore dell’investimento: 12.182.693,00 €

Sovvenzione dell’UE: 55,5%

Durata del progetto: 16 luglio 2018 – 16 agosto 2020

Finanziato con:

Fondi strutturali – Fondo europeo di sviluppo regionale – Programma operativo “Competitività e coesione”, nonché il contributo proprio dei candidati e dei partner del progetto.

Il progetto di ricostruzione e rivitalizzazione dell’ex complesso industriale Rikard Benčić è una delle priorità culturali della città di Fiume come Capitale europea della cultura 2020 e uno dei più grandi progetti infrastrutturali culturali nella Repubblica di Croazia

Conformemente all’accordo firmato il 16 luglio 2018 con il Ministero dello sviluppo regionale e fondi dell’UE, una sovvenzione europea del valore di 68,21 milioni di kune è stata assegnata al progetto relativo alla ricostruzione della Casa dell’infanzia e della Biblioteca civica.

L’accordo per la ricostruzione del cosiddetto “Edificio T” all’interno dell’ex complesso industriale Rikard Benčić che diventerà la sede della Biblioteca civica di Fiume è stato firmato il 27 agosto 2019. Il contraente è l’azienda di Lubiana VG5. I lavori sono stati avviati verso la fine di settembre 2019.

 

Edificio di mattoni – Casa dell’infanzia

Titolo del progetto:

Edificio di mattoni – Casa dell’infanzia

L’edificio di mattoni ha una superficie netta di 1.948 mq e una superficie lorda di 2.500 mq. e sarà trasformato nella Casa dell’infanzia. L’edificio è concepito come una certa lobby per istituzioni e organizzazioni culturali pianificate all’interno del complesso culturale Benčić: il Museo di arte moderna e contemporanea, la Biblioteca civica di Fiume, il Museo civico di Fiume, il Teatro dei burattini e l’Art cinema, ma anche come una lobby simbolica del mondo della cultura, i cui contenuti e servizi sono principalmente rivolti ai bambini.

Obiettivo del progetto

La protezione, il ripristino e la trasformazione del patrimonio industriale nel futuro quartiere culturale Benčić, consentiranno la creazione di nuove capacità spaziali per la cultura e l’istruzione di tutti i cittadini, in particolare i giovani, aumenterà il numero di visitatori delle strutture educative, culturali e d’intrattenimento e aumenterà il numero dei giovani che creano e ricevono eventi culturali. Il progetto fa appello allo sviluppo delle conoscenze e delle abilità della popolazione, in particolare dei giovani, e alla promozione di idee imprenditoriali innovative nella cultura e nelle attività correlate

Scopo dell’edificio

Gli utenti finali di questo progetto sono principalmente bambini e giovani in età prescolare e scolare del territorio di Fiume e dell’agglomerazione. Le attività nella nuova infrastruttura includono istruzione, workshop, l’organizzazione del tempo libero in modo qualitativo, sale piene di vari contenuti, tutto allo scopo di sviluppare creatività, abilità sociali e acquisire conoscenze nel campo della letteratura, delle belle arti, del cinema, dei media e della musica. Grazie a questo progetto, la popolazione locale ottiene un libero e aperto accesso alle informazioni per vari scopi (tempo libero, lavoro, istruzione, sviluppo personale), uno spazio stimolante per trovare ispirazione, scambiare idee e sviluppare progetti, prodotti, ecc.

Cofinanziato con:

Fondi strutturali – Fondo europeo di sviluppo regionale – Programma operativo “Competitività e coesione”, nonché il contributo proprio dei candidati e dei partner del progetto.

Durata del progetto: 16 luglio 2018 – 16 agosto 2020

Cofinanziato dall’UE: 55%

Situazione attuale

Conformemente all’accordo firmato il 16 luglio 2018 con il Ministero dello sviluppo regionale e fondi dell’UE, una sovvenzione europea del valore di 68,21 milioni di kune è stata assegnata al progetto relativo alla ricostruzione della Casa dell’infanzia e della Biblioteca civica, i lavori sono iniziati 11 marzo 2019.

I lavori vengono effettuati dall’azienda ING-GRAD di Zagabria.

La Casa dell’infanzia fa parte del progetto Rijeka 2020 – Capitale europea della cultura e sarà aperta nel corso del 2020.

Skip to content