Le priorità e le misure del terzo obiettivo strategico

Rigenerazione urbana

  • Pianificazione urbana integrata
  • Candidatura a capitale europea della cultura
  • La costruzione delle infrastrutture cittadine

La tutela e il miglioramento della qualità della vita e della salute dei cittadini

  • La creazione delle condizioni per la vita indipendente dei giovani
  • La tutela e il miglioramento della salute (programmi educativi e sanitari, sport e ricreazione)
  • La politica sociale moderna

Il rafforzamento delle capacità amministrative dentro il sistema della Città di Fiume

  • Rafforzamento delle risorse umane e del sapere
  • Collaborazione regionale ed europea

Progetti nell’ambito del terzo obiettivo strategico

  • Con la costruzione delle scuole materne nei rioni di Pehlin, Rastočine e Krnjevo e assicurando lo spazio per una scuola materna dentro il Campus che può venir usato come spazio per la pratica per corsi di laurea in educazione prescolare, aumenteranno le capacità dell’Ente Asili di Fiume.
  • L’introduzione di pasti sani nelle scuole elementari contribuirà allo sviluppo di un sano stile di vita e aiuterà a prevenire problemi legati all’alimentazione.
  • Con l’introduzione del programma educativo “La mia Fiume” in tutte le scuole elementari di Fiume gli alunni si familiarizzeranno con la storia e l’identità culturale della città e con l’introduzione del programma educativo nelle scuole elementari che promoverà la nonviolenza, la tolleranza e la solidarietà, si svilupperanno i valori umani fondamentali.
  • Con l’ulteriore assegnazione delle borse di studio rivolte ad alunni delle scuole medie superiori e studenti secondo i criteri dell’eccellenza sarà promosso il successo, con l’introduzione delle borse di studio secondo i criteri sociali, le fasce socialmente deboli e giovani ambiziosi avranno una possibilità aggiuntiva per progredire, mentre l’ulteriore cofinanziamento dei programmi di apprendimento permanente permetteranno l’acquisizione del sapere e delle abilità nell’età post-scolare.
  • La continuazione dell’edilizia abitativa nell’ambito del programma di edilizia abitativa agevolata nei rioni di Martinkovac e Hostov breg, contribuirà a risolvere la questione abitativa di molte famiglie fiumane.
  • L’ulteriore miglioramento del Programma sociale, aiuterà a ridurre l’esclusione sociale delle fasce socialmente deboli.
  • Seguendo la deistituzionalizzazione delle case di previdenza sociale e una più intensa briga per bambini con necessità particolari aiuteranno a trovati i modelli per utilizzare i fondi dell’UE.
  • Con l’apertura di nuovi club dei pensionati e degli anziani e incoraggiando l’ampliamento delle capacità ricettive per la sistemazione degli anziani e dei disabili (il settore privato e il settore pubblico) aumenterà la qualità della vita dei cittadini di Fiume nella terza età.
  • Il cofinanziamento dei programmi sanitari preventivi e educativi e un ambulatorio di medicina dello sport contribuiranno a una migliore salute mentale e fisica dei bambini e dei giovani.
  • Creando le condizioni per traslocare la Biblioteca civica e il Museo di arte moderna e contemporanea e il Museo Civico di Fiume (complesso  Benčić) saranno risolti i problemi concernenti gli spazi di queste istituzioni e migliorerà la qualità del lavoro.
  • Lavorando continuamente sulla candidatura di Fiume a Capitale europea della cultura aiuterà a determinare l’identità culturale della città.
  • Con lo sviluppo di un nuovo modello di collaborazione in cui il settore culturale indipendente e il neo-fondato Centro culturale studentesco gestiscono gli spazi di Palach, Filodrammatica e Marganovo sarà assicurato l’adeguato uso dei vani e una maggiore visibilità dei programmi culturali e l’inclusione della popolazione studentesca nella vita culturale della città.
  • Con ulteriori investimenti nei programmi e nel lavoro delle minoranze nazionali sarà promosso il valore del multiculturalismo come una parte importante dell’identità fiumana.
  • Finanziando le attività delle fasce più giovani presso i club sportivi, saranno costruiti i fondamenti dei successi sportivi fiumani e incoraggiata l’inclusione dei giovani nelle attività sportive.
  • Con la ricostruzione della palestra Dinko Lukarić, attraverso i fondi dell’UE, sarà sistemato uno spazio per attivamente praticare lo sport e la ricreazione.
  • Con ulteriori investimenti nelle manifestazioni culturali, sportive e di cultura tecnica, che sono riconosciute al di fuori dei confini della città e rappresentano parte dell’identità di Fiume, aumenterà l’attrazione di Fiume quale destinazione, e sviluppando la disponibilità dei contenuti culturali e sportivi a un maggiore numero dei cittadini, sarà incoraggiata l’inclusione sociale.
  • Sostenendo la costruzione dell’albergo nell’ambito del complesso Benčić e del villaggio turistico di Costabella, con la costruzione delle necessarie infrastrutture comunali, la città prenderà parte attiva alla realizzazione di questi progetti.
  • Con la ristrutturazione della piazza del Duomo, della piazza Kobler e della piazza dei Paolini, in collaborazione con la Port Authority, con il risanamento della rampa di lancio del siluro dell’ex fabbrica Torpedo, saranno rafforzate le attività di questi luoghi specifici.
  • Con la sistemazione della passeggiata lungo il canyon della Rječina dall’ex fabbrica Cartiera fino a Orehovica e sistemando ulteriormente le passeggiate lungo il mare da Cantrida fino a Preluca, saranno offerti nuovi spazi per la ricreazione per trascorrere il tempo libero in modo piacevole.
  • Sistemando più intensamente nuove aree verdi e parchi gioco per bambini si risponderà alla mancanza di tali spazi in diversi quartieri cittadini.
  • Con l’attuazione dell’iniziativa educativa negli asili d’infanzia, nelle scuole, e con i cittadini inerente alla selezione primaria dei rifiuti e aumentando il numero delle ecoisole e dei recipienti per la raccolta differenziata dei rifiuti, sarà incoraggiato un rapporto responsabile verso l’ambiente e a lungo termine migliorerà la qualità della vita.
  • Con la costruzione dell’impianto per la produzione di energia elettrica da biogas prodotto nella risanata discarica dei rifiuti Viševac, aumenterà l’efficienza energetica della città.
  • Con l’ultimazione della costruzione del Centro regionale per la gestione dei rifiuti di Marišćina con il sistema per il trattamento meccanico e biologico, sarà realizzato il progetto del sistema integrale per la gestione dei rifiuti.
  • Con la costruzione di nuovi 135 km di canalizzazioni, con la posa simultanea dell’installazione di gas sul territorio di Fiume, dei comuni limitrofi, con l’utilizzo dei fondi dell’UE, sarà elevato lo standard di attrezzamento con infrastrutture comunali.
  • Con l’ulteriore cofinanziamento delle linee notturne della municipalizzata Autotrolej i cittadini e particolarmente i giovani avranno una maggiore liberta e sicurezza nel traffico.
  • Assicurano un’ulteriore attuazione del Programma di partenariato di Fiume allo scopo di incoraggiare il valore del volontariato e della comunità, sarà rafforzato il senso dell’appartenenza alla comunità.
  • Con l’ulteriore attuazione della politica trasparente cittadina, in comunicazione con i cittadini, sarà introdotto il modello di dialogo pubblico con professionisti e in questo modo ottenuta la massima qualità nei processi decisionali e l’attuazione dei progetti rilevanti per tutta la città.
  • Insistendo sull’ulteriore attuazione della decentralizzazione sarà rafforzato il ruolo di Fiume e di tutti gli altri enti di autogoverno locale.