Per l’attuazione del Programma sociale che mette in atto uno standard maggiore di quello dello stato per quanto riguarda la tutela sociale, dal bilancio cittadino e da altre fonti sono stati investiti 24,5 milioni di kune.

Riferendo sull’attuazione delle misure dedicate alla tutela delle fasce socialmente vulnerabili della popolazione di Fiume nel 2018, la responsabile del Dipartimento per la sanità e la previdenza sociale Karla Mušković ha rilevato che dal 2017, 22 forme di assistenza sono disponibili ai beneficiari. Le misure sociali incluse nel bilancio della Città di Fiume proteggono 7.878 beneficiari, che hanno usufruito di 15.462 diritti a varie forme di assistenza, che significa che ogni beneficiario ha realizzato due diritti in media.

Il diritto che è stato usufruito in misura maggiore è stato il rimborso delle spese di trasporto pubblico urbano (3.215 beneficiari), la sovvenzione delle spese dell’acqua e del trasporto dei rifiuti domestici (circa 1.430 beneficiari), il rimborso delle spese della merenda nelle scuole elementari (1.353 beneficiari). Visto che lo scorso anno è stata presa la decisione di aumentare il limite di reddito per la realizzazione del diritto al buono regalo per l’acquisto dei libri di testo per la scuola elementare il numero dei beneficiari di questo tipo di assistenza è cresciuto del 75%.

Nonostante siano aumentati i diritti, è stato ridotto il numero dei beneficiari del Programma sociale della Città di Fiume

 Per l’attuazione delle misure di cui alla Delibera sulla previdenza sociale, lo scorso anno è stato speso l’importo 1.450.476,74 a carico del bilancio delle municipalizzate, 599.450,00 kune dal bilancio regionale e 22.492.398 dal bilancio cittadino. Quindi, l’importo complessivo speso per la tutela sociale delle fasce vulnerabili ammonta a 24.542.325,49 kune, ovvero 3.115,30 kune per beneficiario annualmente.

“Nonostante l’aumento del limite di reddito per buoni regalo per l’acquisto dei libri di testo, il numero dei realizzati diritti rispetto all’anno precedente è stato ridotto di quasi l’8%, mentre i mezzi complessivamente spesi per le misure sociali, sono ridotti di conseguenza rispetto all’anno precedente di circa il 4%. I motivi della riduzione del numero dei beneficiari e del numero dei diritti realizzati devono essere stabiliti più dettagliatamente, ma possiamo concludere che è diminuito il numero dei disoccupati e si è verificato un certo deflusso dei cittadini,“ ha detto il capodipartimento Mušković.

Il programma generale di misure a sostegno dello sviluppo dell’imprenditoria sottoposto a consultazione con il pubblico interessato

A partire dal 18 febbraio è stata sottoposta a consultazione con il pubblico interessato la Proposta di modifiche al Programma generale di misure a sostegno dello sviluppo dell’imprenditoria sul territorio della città di Fiume che attualmente comprende 22 misure. In base all’interesse e alle iniziative che provengono dall’ambiente imprenditoriale, si proporre l’introduzione della misura con la quale verrà cofinanziata l’organizzazione di fiere, mentre l’esistente misura che riguarda la sistemazione di un nuovo incubatore nei vani dell’ex Cartiera, oltre alle industrie creative, verrà estesa alle tecnologie dell’informazione.