Nel corso dei passati anni sono state avviate numerose iniziative con le quali la Città di Fiume cercava di migliorare i trend negativi della natalità.

Ogni uomo decide personalmente dove vivrà e sotto quali condizioni, dove frequenterà l’università, dove e di che cosa si occuperà e infine se si sposerà e se avrà dei figli. Dall’altro lato, l’amministrazione locale decide su certi investimenti che influiscono su quelle decisioni individuali. Gli sforzi della Città rivolti alla costruzione di alloggi attraverso l’edilizia abitativa agevolata e secondo altri modelli, sono infatti l’espressione della consapevolezza del fatto che famiglie senza una soluzione abitativa di qualità difficilmente decidono di avere discendenti o più figli. È evidente che l’investimento in nuove scuole materne, programmi di soggiorno prolungato nelle scuole, di ammodernamento e miglioramento del trasporto pubblico cittadino e parcheggio, come pure numerosi programmi educativi e di prevenzione sanitaria e attività per bambini e giovani – sono misure rivolte all’attuazione di un’attiva politica demografica a livello cittadino.

Il Campus universitario è un investimento molto importane nella futura immagine demografica, presumendo che parte di studenti neo-arrivati, dopo gli studi continueranno a vivere e lavorare nella nostra città.

Alcune tra le misure importanti:

  • Programma di edilizia agevolata 
  • Collocamento dei bambini in età prescolare quando i genitori sono al lavoro
  • Soggiorno prolungato / a tempo pieno dei bambini nelle classi inferiori delle scuole elementari
  • Sostegno unico per gli accessori per i neonati
  • Buono regalo nell’importo di 2.000 kune  ai genitori dei neonati appartenenti alle fasce socialmente vulnerabili.
  • Uno sviluppo continuo di varie misure nell’ambito della tutela sanitaria e sociale dei bambini e dei giovani
  • Sistemazione della città secondo le necessità dei bambini e dei giovani e lo sviluppo di programmi scolastici e manifestazioni dedicati a loro.