Sotto l’amministrazione dell’azienda municipalizzata “Kozala” si trovano otto cimiteri: Cosala, Tersatto, il cimitero centrale cittadino di Drenova, Drenova inferiore e superiore, Zamet, Draga e San Cosimo.

Il dato che nel 1872 a Fiume, come una delle prime città europee, fu inaugurato il cimitero pubblico di Cosala, illustra la cultura dei riti funebri di queste terre. Dal 2006 i cimiteri di Cosala e di Tersatto sono tutelati come complessi storico-culturali e valorizzati come beni culturali. Visto l’eccezionale valore culturale e ambientale che rivestono i cimiteri fiumani, dal 2004 l’azienda municipalizzata “Kozala” è stata ammessa all’Associazione dei cimiteri europei significativi (A.S.C.E. – Asociation of Significant Cemeteries of Europe).

In occasione del 130.esimo anniversario della manutenzione dei registri dei funerali, nel 2005 la municipalizzata Cosala ha pubblicato una monografia sul cimitero comunale di Cosala e sulla cultura dei riti funebri a Fiume.

La Città di Fiume, attraverso programmi di conservazione e di tutela dei beni culturali (sulla base della Delibera sui cimiteri, sulla manutenzione dei fondi cimiteriali che sono stati proclamanti monumenti culturali, la Città ha l’obbligo di prendersi cura di tali monumenti), la Città conserva e tutela i cimiteri di Cosala e di Tersatto e il Mausoleo Gorup nel cimitero di Cosala.

Il viale dei difensori croati della Guerra patriottica è situato nel cimitero centrale cittadino di Drenova, accanto al monumento in onore dei caduti difensori della 118.esima brigata e del 71.esimo battaglione della Polizia militare, che rappresenta l’unica soluzione nella Repubblica di Croazia. Nel viale i primi funerali si sono svolti nel corso del 1991.

A Cosala esiste, inoltre, il chiuso cimitero per animali domestici d’affezione.

L’ informazione sugli orari di apertura del cimitero è disponibile sul sito web della municipalizzata “Kozala”.