Il panfilo "Galeb" era uno dei simboli chiave dell'iconografia socialista jugoslava. Il Movimento dei non allineati è nato sulla sua coperta e grazie alle attività diplomatiche del presidente jugoslavo Josip Broz Tito, il panfilo ha ospitato l'elite politica mondiale di quel tempo, come pure molte altre persone famose.

.

Ancora oggi la nave è rinomata come le residenza marittima del presidente jugoslavo Josip Broz Tito. Dal marzo 1953, quando salpò per fare la sua prima visita in Gran Bretagna, Tito fece 14 viaggi con la nave “Galeb”, visitando 18 paesi in tre continenti: Europa, Asia e Africa. Durante queste visite la nave ospitò molti capi di stato, come il primo ministro inglese Winston Churchill, Re Paolo di Grecia e regina Federica di Grecia, Haile Selassie, imperatore etiope e il re del Marocco Hassan II, come pure molti presidenti dei paesi non allineati, Gamal Abdel Nasser, Jawaharlal Nehru, Ahmed Sukarno, generale Abboud, Kwame Nkrumah, Habib Bourguiba, Sirimavo Bandaranaike, U Nu, Ne Win, Modibo Keita, Sekou Toure, l’arcivescovo Makarios, e anche Nikita Khrushchev, premier Sovietico.

Il significato storico della nave “Galeb” si estende a livello internazionale poiché sulla sua coperta è nato il movimento non allineato. Oltre agli statisti, la nave Galeb ospitò molti scienziati, artisti e ufficiali militari di alto livello di fama internazionale. L’ultimo viaggio di Tito con questa nave risale al 1979.

Il 10 ottobre 2006, il Ministero della Cultura ha dichiarato la nave “Galeb” patrimonio culturale.

Nel 2009, la città di Fiume è diventata proprietario del patrimonio culturale “Galeb”.

Dal giugno 2017 la nave Galeb fa parte del progetto intitolato “Valorizzazione turistica dei monumenti di rilievo del patrimonio industriale fiumano” che, attraverso bandi di gara pubblicati dal Ministero dello Sviluppo Regionale e dei Fondi dell’UE, ha ricevuto 68.891.606,18 kune a fondo perduto dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale. Nell’ambito del detto progetto, il palazzo amministrativo dell’ex Zuccherificio sarà ristrutturato ed entrambe le località faranno parte del Museo Civico di Fiume.

Il cantiere navale Dalmont di Kraljevica, precedentemente intitolato a Tito, si aggiudicò il contratto per la ricostruzione della nave Galeb. La Città di Fiume ha firmato il contratto con il cantiere Dalmont verso la fine del mese di novembre 2019 e, all’inizio di dicembre, la nave Galeb è stata rimorchiata a Kraljevica, dove è in attesa della ricostruzione, con una scadenza prevista di 14 mesi. Il valore totale delle opere ammonta a 58.572.773,64 kune (IVA inclusa). Il previsto completamento dei lavori, comprese le attrezzature e la sistemazione del Museo Civico si attende all’inizio del 2021.

 

 

Skip to content