Il Consiglio cittadino come organismo rappresentativo adotta le decisioni e gli atti che rientrano nella competenza dell’unità di autogoverno locale con la maggioranza dei voti dei suoi membri.

Il Consiglio cittadino è l’organismo rappresentativo dei cittadini della città di Fiume e l’organismo di autogoverno locale che emana gli atti di competenza della Città di Fiume e compie altre attività in conformità alla Costituzione, alla legge e allo Statuto della Città di Fiume. Il Consiglio cittadino della Città di Fiume ha 37 consiglieri.

In seno al Consiglio cittadino è garantita la rappresentanza di un consigliere della minoranza italiana autoctona che viene scelto tra gli apartenenti alla minoranza italiana autoctona. In seno al Consiglio cittadino è garantita la rappresentanza della minoranza nazionale serba scegliendo un numero appropriato degli appartenenti alla minoranza nazionale serba in conformità alle disposizioni della Legge costituzionale sui diritti delle minoranze nazionali e della Legge sulle elezioni locali.

Le elezioni per i nuovi consiglieri del Consiglio cittadino della Città di Fiume si sono svolte domenica, 21 maggio 2017.
La seduta costituente del Consiglio cittadino della Città di Fiume si è tenuta l’20 giugno 2017.

Il Consiglio cittadino ha il suo presidente e due vicepresidenti che vengono eletti con la maggioranza dei voti di tutti i membri del Consiglio cittadino tra i consiglieri stessi conforme a quanto stabilito dal Regolamento di procedura del Consiglio cittadino. Un vicepresidente del Consiglio cittadino viene eletto tra gli appartenenti alle minoranze nazionali.

Le sedute del Consiglio cittadino sono pubbliche. La pubblicità del lavoro del Consiglio cittadino è stabilita dal Regolamento di procedura.

Campo d’attività del Consiglio citadino

Il Consiglio citadino:

  • adotta lo Statuto della Città di Fiume,
  • adotta le delibere e gli altri atti generali che regolano le questioni nel quadro delle competenze d’autogoverno della Città di Fiume,
  • adotta il bilancio e la decisione sull’esecuzione del bilancio e la relazione semiannuale e annuale sull’esecuzione del bilancio,
  • controlla la gestione complessiva, materiale e finanziaria, della Città di Fiume,
  • adotta le linee guida per lo sviluppo della Città di Fiume,
  • stabilisce i programmi di sviluppo per le attività individuali e necessità pubbliche di rilievo per la Città di Fiume
  • adotta i documenti per l’assestamento territoriale della Città di Fiume,
  • adotta il Regolamento di procedura del Consiglio citadino,
  • elegge e revoca il presidente ed i vicepresidenti del Consiglio citadino,
  • costituisce gli organi di lavoro del Consiglio citadino,
  • elegge e revoca il presidente, i vicepresidenti e i membri degli organi di lavoro del Consiglio citadino,
  • nomina, elegge e destituisce dalla carica le persone previste dalla legge, dalle altre norme e da questo Statuto,
  • bandisce il referendum sulla revoca del sindaco e dei vicesindaci conformemente alla legge e a questo Statuto
  • regola l’organizzazione e la competenza degli organi amministrativi della Città di Fiume,
  • costituisce istituzioni pubbliche e alti enti giuridici allo scopo di compiere attività economiche, sociali, comunali, e altre attività nell’interesse della Città di Fiume e delibera sulle modifiche statutarie e trasformazioni conforme alla legge,
  • delibera sul trasferimento e assunzione dei diritti fondiari in conformità alle leggi particolari,
  • delibera sull’acquisizione e trasferimento (acquisto e vendita) di azioni, cioè gli interessi della Città di Fiume nelle aziende fondate dalla Città di Fiume,
  • nomina i rappresentanti della Città di Fiume alle assemblee delle aziende fondate dalla Città di Fiume, nel caso in cui questo è previsto dall’atto costitutivo dell’azienda,
  • delibera sull’acquisizione e sull’alienazione dei beni mobili e dei beni immobili della Città di Fiume cui valore individuale eccede l’ammontare di 1.000.000 (un milione) di kune,
  • delibera sull’approvazione di un indebitamento e sul rilascio di una garanzia di pagamento in favore degli enti giuridici di proprietà di maggioranza, diretta o indiretta, della Città di Fiume e in favore delle istituzioni fondate dalla Città di Fiume, che eccede l’ammontare di 10.000.000 (dieci milioni) di kune,
  • delibera sull’attuazione di lavori congiunti nell’ambito dell’autogoverno con le altre unità dell’autogoverno locale,
  • conferisce i riconoscimenti pubblici della Città di Fiume,
  • delibera sulla fondazione, oppure sull’adesione della Città di Fiume all’associazione delle città e sull’instaurazione della collaborazione tra la Città di Fiume e le unità locali e regionali di altri paesi,
  • bandisce il referendum per il territorio della Città di Fiume,
  • emana gli atti individuali e altri atti nell’ambito dell’autogoverno della Città di Fiume conforme alla legge,
  • compie pure gli altri lavori sotto la sua competenza secondo la legge, un’altra norma o lo Statuto della Città di Fiume.
Skip to content