La nuova scuole dell’infanzia ubicata nella zona del vecchio abitato Zamet-Baredice e il nuovo rione di Krnjevo avrà cinque gruppi educativi per 90 bambini, due gruppi di asilo nido e tre gruppi di asilo d’infanzia.

Lo scopo del progetto

Riconoscendo la necessità per l’apertura di un’istituzione speciale per l’educazione e l’istruzione dei bambini in età prescolare in lingua italiana, ovvero i bambini appartenenti alla minoranza italiana sul territorio della città di Fiume, l’Unione italiana, la Comunità degli Italiani di Fiume e la Città di Fiume hanno raggiunto un accordo di partenariato per la costruzione di una nuova scuola dell’infanzia. L’ubicazione è stata scelta nel rione di Krnjevo.

La nuova scuola dell’infanzia Krnjevo è stata pianificata su un terreno di 3500 mq. Avrà cinque gruppi educativi per 90 bambini, due gruppi di asili nido e tre gruppi di asilo d’infanzia organizzati con contenuti di supporto su un superfice utilizzabile di 1450 mq. Nel terreno esteriore saranno sistemati e attrezzati campi da gioco riparati dal verde, una strada di accesso, una piazza all’ingresso, un cortile economico e un parcheggio con un totale di 24 posti auto. Il tetto sarà verde e una delle sue superfici è prevista per la costruzione di un impianto solare da 10 kW.

La stesura della documentazione progettuale è stata affidata all’ufficio architettonico ADE STUDIO di Zagabria. La scuole dell’infanzia è progettata senza barriere architettoniche, quindi potrà essere utilizzata da persone con disabilità, ovvero mobilità ridotta.

Gli investitori del progetto sono la Città di Fiume nel segmento della sistemazione della proprietà fondiaria e l’attrezzamento, la manutenzione e la gestione della scuola dell’infanzia, mentre l’Unione italiana nel segmento della stesura della documentazione progettuale, dell’ottenimento dei permessi necessari per la costruzione e della costruzione della scuola dell’infanzia.

L’inizio del progetto: 2014

Lo status del progetto:

Il progetto preliminare è stato realizzato e nel mese di maggio 2015 è stato rilasciato il permesso di ubicazione. Verso la fine del 2016, sono stati completati rapporti giuridico-patrimoniali e la Città di Fiume detiene la piena proprietà del terreno. Dato che l’Unione italiana, nel frattempo, ha sospeso ulteriori investimenti, incluso il completamento della documentazione progettuale, il progetto è fermo.

Nel caso in cui, in un termine ottimale, l’Unione italiana non riesca a completa la documentazione progettuale e a iniziare la costruzione della scuole dell’infanzia, la Città di Fiume assumerà il progetto e lo realizzerà per tutti i bambini, indipendentemente dalla nazionalità.

Skip to content