Il sindaco di Fiume Vojko Obersnel ha approvato la relazione sugli alloggi dati in affitto per il periodo dal 1mo gennaio 2012 fino al 5 luglio 2017 e contemporaneamente ha avviato la procedura per la stesura di una nuova lista prioritaria per l’assegnazione in affitto degli alloggi di proprietà della Città di Fiume per il periodo dal 2018 al 2021. L’invito pubblico per presentare richieste per l’assegnazione di un alloggio in affitto, ovvero per l’inserimento nella Lista prioritaria sarà pubblicato a fine agosto.

La lista prioritaria che è attualmente in vigore per l’assegnazione di alloggi in affitto era stabilita per il periodo dal 1mo gennaio 2012 al 31 dicembre 2015, però in base a questa lista non erano assegnati numerosi appartamenti, e per questa regione il termine della Lista prioritaria è stato prolungato per un periodo di due anni, cosicché la lista rimane in vigore fino alla fine dell’anno.

Durante la stesura della Lista prioritaria che è in vigore, 804 richiedenti erano inseriti, mentre attualmente 640 richiedenti sono inseriti nella lista prioritaria per l’assegnamento di un alloggio in affitto, in quanto dal 2012 fino ad oggi ai cittadini che non possono in un altro modo risolvere la loro questione abitativa sono stati assegnati 174 alloggi in affitto.

Si prevede che l’invito pubblico volto a stilare una nuova lista sarà pubblicato a fine agosto, mentre le domande saranno ricevute nel corso del mese di settembre. Una volta raccolte le domande e calcolato il punteggio, una commissione stilerà la Lista prioritaria. L’intera procedura di stesura della nuova Lista prioritaria sarà portata a termine entro la fine dell’anno, e la nuova Lista prioritaria sarà in pieno vigore a partire dal 1mo gennaio 2018 per il periodo di quattro anni.

È stata adottata la conclusione relativa all’assegnazione di sussidi in base all’Invito pubblico per l’assegnazione di sovvenzioni a fondo perduto ai piccoli imprenditori nell’ambito del Programma generale di misure volte a incentivare lo sviluppo dell’imprenditoria sul territorio della città di Fiume, pubblicato ad aprile dell’anno in corso. Nel bilancio della Città di Fiume per la realizzazione delle misure previste dall’Invito pubblico per questo anno è stato accantonato l’importo di 2 milioni di kune. 300 domande per l’assegnazione delle sovvenzioni sono state inoltrate da imprenditori nell’arco di parecchi giorni dopo la pubblicazione dell’Invito pubblico, tra cui per 101 è stata proposta una sovvenzione in base a una certa misura. Investimenti in media per fruitore sono cresciuti di un quarto, a 38 neo imprenditori sono state approvate le sovvenzioni per l’avvio dell’attività economica, mentre il secondo posto occupa la misura di incentivazione, ovvero la sovvenzione per l’acquisto e l’assemblaggio di macchinari e attrezzature e questo fatto dimostra che i nostri imprenditori investono nelle attività immobilizzate.

Nel prosieguo del collegio è stata presentata l’informazione sulle condotte offerte pubbliche per l’assegnazione dei vani d’affari in affitto. Il maggiore interesse nelle offerte pubbliche avviate ad aprile e maggio è stato dimostrato per i vani d’affari dedicati all’industria dell’ospitalità e commerciale e alle attività di servizio, dove complessivamente 18 vani d’affari sono stati offerti all’asta per un canone mensile di 10.156,70 euro.