Il Consiglio cittadino ha approvato la deliberazione sulla contrazione di un mutuo nell’importo di 44 milioni di kune al fine di procurare i propri mezzi finanziari per la ristrutturazione del Palazzo dell’ex Zuccherificio e della nave Galeb, come pure la deliberazione sulla variazione della finalità del mutuo al fine di procurare aggiuntivi 16,5 milioni di kune per il rinnovo della nave Galeb.

Il Consiglio non ha discusso questo punto all’ordine di giorno, si trattava invece della approvazione della deliberazione sul tema che aveva fatto parte della precedente seduta del mese di luglio quando i consiglieri avevano deciso di votare dopo l’apertura delle offerte pervenute dagli appaltatori per il rinnovo della nave Galeb.

Presidente del Consiglio cittadino Andrej Poropat

Presidente del Consiglio cittadino Andrej Poropat

L’apertura delle offerte ha dimostrato che la più favorevole offerta ricevuta nel processo di approvvigionamento per il rinnovo della nave Galeb ha superato di 16.572.774,00 kune l’importo inizialmente pianificato.

I mezzi finanziari che mancano saranno procurati attraverso la variazione della finalità di una parte del mutuo ottenuto per assicurare la propria partecipazione al finanziamento di altri progetti dell’UE, ovvero al progetto “La rivitalizzazione dell’ex complesso Benčić– l’edificio di mattoni e l’edifico T“ come pure il rinnovo energetico di 11 edifici che ospitano asili d’infanzia e scuole, messo al voto oggi al Consiglio cittadino.

La proposta di indire un referendum locale non ha ottenuto il numero di voti necessario

Quindici consiglieri hanno proposto di indire un referendum locale con la domanda referendaria  “Siete favorevoli alla cancellazione e /oppure alla risoluzione di tutti i contratti che obbligano la Città di Fiume di finanziare le spese della ristrutturazione e dell’attrezzamento della nave Galeb dai propri mezzi finanziari?“ La proposta è stata presentata da Petra Mandić e Josip Kukuljan (MOST), Dobrica Rončević, Ivan Mencer, Damir Popov, Filipa Capan, Josip Ostrogović, Kristian Staničić, Ivona Milinović (HDZ), Hrvoje Burić (lista indipendente Bura), Tea Juraga, Andrej Briščik e Tihomir Čordašev (Azione dei giovani), Veljko Balaban (Živi zid) e il consigliere indipendente Marinko Koljanin. La proposta non è passata, in quanto sono stati 21 consiglieri che hanno votato contro il referendum, mentre 14 consiglieri hanno votato a favore della proposta.

Duško Milovanović, Vojo Braut, Aleksandar Bulog, Tea Mičić Badurina, Koraljko Pasarić

Duško Milovanović, Vojo Braut, Aleksandar Bulog, Tea Mičić Badurina, Koraljko Pasarić

Il Consiglio cittadino ha approvato la relazione semiannuale sull’esecuzione del Bilancio della Città di Fiume per il 2019 come pure le modifiche al Programma di necessità pubbliche nel campo dello sport per il 2019. Le proposte di modifiche al Piano di assestamento territoriale e al Piano urbanistico generale della città di Fiume sono stati ritirate dall’ordine del giorno, in quanto non è arrivato il consenso del Ministero dell’edilizia e dell’urbanistica.

Anet Trope (Azione dei giovani), è stata nominata al Consiglio cittadino per prendere il posto della consigliera Mirjane Jukić (Živi zid).