Le misure di incentivazione con le quali viene cofinanziata l’attività audiovisiva sono applicabili dall’entrata in vigore nel 2009, quando è stato firmato l’accordo di cooperazione tra la Città di Fiume e il Centro audiovisivo croato. In base all’accordo, la Città di Fiume cofinanzia la produzione cinematografica fiumana, sulla base dei fondi stanziati nell’ambito del programma di necessità pubbliche nel campo culturale, mentre il Centro audiovisivo croato aggiunge all’importo stanziato l’importo uguale.

Sulla base dei criteri, il Consiglio Culturale per l’attività audiovisiva del Dipartimento per la Cultura della Città di Fiume sceglie le migliori produzioni cinematografiche attraverso il concorso per le necessità pubbliche, che successivamente inoltra al Centro Audiovisivo Croato per la valutazione e l’approvazione. In base a questo accordo, in media, vengono cofinanziate da tre a sei produzioni cinematografiche.