La Città di Fiume, le s.p.a. e le aziende municipalizzate di proprietà della Città di Fiume come pure le istituzioni fondate dalla Città di Fiume portano avanti misure di politica attiva in materia di lavoro attraverso l’Istituto croato per il collocamento al lavoro.

Se il candidato ha diritto di usare un vantaggio in occasione di una nuova assunzione, secondo una legge particolare, il candidato ha l’obbligo di fare riferimento a questo diritto nel modulo di domanda di partecipazione al concorso ed è in vantaggio rispetto agli altri candidati, esclusivamente sotto le stesse condizioni. I candidati che ottengono il diritto di usare un vantaggio in occasione di una nuova assunzione, sono tenuti a verificare questo fatto con la delibera o l’attestato dello status riconosciuto e il certificato di disoccupazione dell’Istituto croato per il collocamento al lavoro rilasciato durante il concorso, e una prova da cui è visibile il modo in cui è stato sciolto il rapporto di lavoro con l’ultimo datore di lavoro (contratto, decreto, decisione ecc.).

La persona che ha diritto di usare il vantaggio in occasione di una nuova assunzione, secondo una legge particolare, ha l’obbligo di fare riferimento a questo diritto nel modulo di domanda di partecipazione al concorso ed è in vantaggio rispetto agli altri candidati, esclusivamente sotto le stesse condizioni.

La normativa che regola il diritto di certe persone di usare il vantaggio in occasione di una nuova assunzione:

La detta Legge obbliga pure gli organi amministrativi delle unità di autogoverno locale e regionale di dare il vantaggio, quando si assumono nuovi impiegati, a persone disoccupate, nel caso in cui soddisfanno le condizioni richieste nel concorso, nel seguente ordine:

  • figli dei caduti, internati o scomparsi difensori croati della Guerra patriottica che hanno perso entrambi i genitori e i figli dei caduti, internati o scomparsi difensori croati della Guerra patriottica senza cura dei genitori,
  • invalidi della Guerra patriottica,
  • membri della famiglia dei caduti, internati o scomparsi difensori della Guerra patriottica,
  • volontari della Guerra patriottica,
  • difensori croati della Guerra patriottica,
  • figli dei difensori croati della Guerra patriottica con 100 giorni nel settore combattivo, se sono beneficiari del garantito minimo compenso,
  • figli dei volontari della Guerra patriottica, se i genitori e/o i figli sono beneficiari dell’assegno per i disoccupati ai sensi dell’articolo 107 della Legge o del garantito minimo compenso,
  • figli dei difensori croati della Guerra patriottica con 100 giorni nel settore combattivo, se i genitori e/o figli sono beneficiari dell’assegno per i disoccupati ai sensi dell’articolo 107 della Legge o del garantito minimo compenso.

Per ottenere il diritto di usare il vantaggio in occasione di una nuova assunzione, la persona che soddisfa le condizioni per la realizzazione del detto diritto, oltre alla notifica, ovvero il modulo di domanda di partecipazione al concorso, deve allegare:

  • tutte le prove che verificano che siano soddisfatti i requisiti richiesti,
  • decreto sullo status riconosciuto, ovvero l’attestato dello status riconosciuto da cui risulta il detto diritto,
  • prova che la persona è disoccupata,ovvero la prova della tolta cura dei genitori quando al concorso pubblico partecipa il figlio del deceduto, internato e scomparso difensore croato della Guerra patriottica senza cura dei genitori
  • prova da cui è visibile il modo in cui è stato sciolto il rapporto di lavoro con il precedente datore di lavoro

La legge sulla riabilitazione professionale e sull’occupazione delle persone con disabilità prevede che gli organi di stato hanno l’obbligo di dare il vantaggio alle persone con disabilità in occasione di nuove assunzioni.

Per realizzare il diritto di usare il vantaggio in occasione di una nuova assunzione, la persona disabile, oltre alla notifica, ovvero il modulo di domanda di partecipazione al concorso, deve riferirsi a questo diritto e allegare tutte le prove che soddisfa i requisiti richiesti, come pure la prova dello stabilito status di persona disabile.

Nel caso in cui due o più persone soddisfanno i requisiti richiesti nel concorso e ottengono il diritto a usare un vantaggio in occasione di una nuova assunzione, secondo questa o un’altra legge, il datore di lavoro prende indipendentemente la decisione sulla scelta del candidato, prendendo in considerazione le necessità del posto di lavoro, i risultati raggiunti nel processo di valutazione dei candidati e l’interesse e la motivazione dei candidati.

La Legge sulla tutela degli invalidi militari e civili di guerra determina che gli organi dello stato, in occasione di nuove assunzioni, hanno l’obbligo di dare un vantaggio, sotto le stesse condizioni ai:

  • bambini dei caduti, deceduti e scomparsi difensori,
  • invalidi militari e civili in tempo di pace il cui organismo ha subito lesioni,
  • al consorte e ai genitori dei caduti, deceduti o scomparsi difensori.