Questa categoria dei cittadini può ottenere corse gratuite su tutte le linee di trasporto pubblico urbano nella prima zona, dato che la città di Fiume, per loro conto, copre completamente le spese verso la municipalizzata Autotrolej che presta il servizio di trasporto, mentre parte di loro ha la possibilità di comprare l’abbonamento mensile per la prima zona a prezzi molto più convenienti del prezzo regolare (il 50% del prezzo).

Chi può ricevere assistenza?

Persone che non hanno compiuto 65 anni, classificate come disoccupate o persone economicamente inattive (esclusivamente pensionati, casalinghe o persone adulti incapaci a lavorare) e membri del nucleo familiare che è il beneficiario del  garantito minimo compenso presso il Centro per la previdenza sociale di Fiume oppure il nucleo familiare il cui reddito mensile medio negli ultimi tre mesi è stato inferiore al limite di reddito determinato dalla Città di Fiume per ogni componente del nucleo familiare (il limite per il singolo ammonta a 2300 kune, per il nucleo familiare composto da due membri fino a 2.900,00 kune, per il nucleo familiare composto da tre membri fino a 3.900,00 kune, per quello composto da quattro membri fino a 5.000,00 kune, e se il nucleo familiare è composto da più di quattro membri il limite aumenta di 700,00 kune per ogni ulteriore membro).

Come ottenere assistenza?

La domanda per ottenere questo diritto si presenta nella sala sportelli della Città di Fiume, Piazza Tito 3, sportelli nr. 4 e 5, ogni giorno lavorativo dalle 8:30 alle 15:30.

L’abbonamento annuale viene prelevato allo sportello della municipalizzata Rijeka plus d.o.o. previa presentazione della delibera della Città di Fiume, Dipartimento per la sanità e la previdenza sociale, sul riconoscimento del diritto al sussidio volto a coprire le spese di trasporto pubblico.

L’abbonamento è valido per un numero illimitato di corse, dalla data di approvazione fino alla fine del anno civile, dopodiché i cittadini possono di nuovo presentare la domanda per questa assistenza.

Nel corso del processo per il riconoscimento o la realizzazione del diritto i fatti e le circostanze possono essere modificate (ad esempio può cambiare il numero dei familiari, l’indirizzo), e il domandante oppure il beneficiario ha l’obbligo di inoltrare la notifica al Dipartimento per la sanità e la previdenza sociale.

Attraverso l’applicazione e-consulente nell’ambito del Programma sociale della Città di Fiume, i cittadini possono venir a sapere se possono diventare beneficiari di questo tipo di assistenza e come realizzarla.