La Città di Fiume rimborsa ai cittadini socialmente svantaggiati parzialmente (il 50%) o interamente (il 100%) le spese per l’abbonamento al trasporto pubblico nella prima zona per un membro del nucleo familiare (a eccezione degli alunni delle scuole medie superiori, studenti, persone che hanno diritto al risarcimento delle spese per l’abbonamento al trasporto urbano in base al requisito particolare [invalidi di guerra], al requisito del grado di invalidità fisica o mentale o al requisito della donazione di sangue e persone che hanno compiuto 65 anni).

La Città rimborsa interamente a una parte degli alunni delle scuole medie superiori e studenti le spese per l’abbonamento al trasporto pubblico.

Il numero dell’approvata zona di trasporto (prima – quarta zona, dove il servizio di trasporto pubblico svolge la municipalizzata Autotrolej) a seconda dell’indirizzo della residenza e dell’indirizzo della scuola o della facoltà che l’alunno /studente frequenta.

La Città rimborsa interamente le spese sostenute per il trasporto pubblico urbano per tutte le zone a certe categorie di invalidi di guerra, invalidi fisici e mentali e donatori di sangue. Ad alcune categorie di persone che hanno compiuto 65 anni è concesso l’abbonamento annuale gratuito che vale per un numero illimitato di viaggi per tutte le linee e zone, sulle quali il servizio di trasporto presta la municipalizzata Autotrolej.

Attraverso l’applicazione e-consulente nell’ambito del Programma sociale della Città di Fiume, i cittadini possono venir a sapere se possono diventare beneficiari di qualche tipo di assistenza e come presentare domanda.