Questo servizio comprende l’organizzazione dei pasti (l’acquisto e la consegna dei pasti pronti a domicilio), lo svolgimento dei lavori domestici (l’acquisto di generi alimentari, l’assistenza nella preparazione dei pasti, il lavaggio delle stoviglie, la pulizia dell’appartamento, la consegna della legna da ardere, l’organizzazione del lavaggio e della stiratura della biancheria, l’acquisto di farmaci e di altri fabbisogni ecc.), la cura dell’igiene personale (ausilio nello spogliarsi e nel vestirsi, nel fare il bagno, e per eventuali necessità connesse con l’igiene personale) e la soddisfazione di altre necessità quotidiane.

Ai cittadini che hanno bisogno di tale assistenza e che non sono in grado di realizzare questo servizio in un altro modo, il servizio verrà prestato fino a quando nè hanno bisogno. La Città di Fiume copre parzialmente o interamente le spese del servizio invece di loro a favore della Casa dell’anziano di Cantrida, Fiume oppure a favore dell’associazione cittadina della Croce Rossa di Fiume, che prestano tali servizi ai cittadini.

Chi può ricevere assistenza?

Persone che a causa della vecchiaia, cambiamenti temporanei o permanenti nello stato di salute o a causa di un danno fisico, mentale, intellettuale o tattile hanno bisogno di aiuto di un’altra persona nella soddisfazione dei fabbisogni giornalieri, e oltre a questo ottengono il diritto all’assegno d’invalidità presso il Centro per la previdenza sociale di Fiume, oppure componenti del nucleo familiare il cui reddito mensile medio negli ultimi tre mesi è stato inferiore al limite di reddito determinato dalla Città di Fiume per ogni componente del nucleo familiare (il limite per il singolo ammonta a 2530 kune, per il nucleo familiare composto da due membri fino a 3.190,00 kune, per il nucleo familiare composto da tre membri fino a 4.290,00 kune, per quello composto da quattro membri fino a 5.500,00 kune, e se il nucleo familiare è composto da più di quattro membri il limite aumenta di 770,00 kune per ogni ulteriore membro.

La condizione aggiuntiva per la realizzazione di questo diritto è che la persona che ha bisogno non abbia alienato (ad esempio. venduto, donato) un bene immobile nel corso di un anno, che i genitori, tutori, bambini, partner della convivenza o partner di vita non siano in grado di prestare o assicurare l’assistenza a domicilio, che non abbiano  firmato il contratto di vitalizio assistenziale o di vita natural durante. e che non sia in grado di realizzare interamente il diritto al servizio di assistenza a domicilio attraverso il Centro per la previdenza sociale di Fiume.

Come ottenere assistenza?

La domanda per ottenere questo diritto si presenta presso il Centro per la previdenza sociale di Fiume.

I cittadini che non soddisfanno tutte le condizioni specificate, e sono in grado di pagare da soli le spese del servizio, possono direttamente contattare la Casa dell’anziano di Cantrida, Fiume (Servizio di assistenza domiciliare).

Nel corso del processo per il riconoscimento o la realizzazione del diritto i fatti e le circostanze possono essere modificate (ad esempio può cambiare il numero dei familiari, l’indirizzo), e il domandante oppure il beneficiario ha l’obbligo di inoltrare la notifica al Dipartimento per la sanità e la previdenza sociale.

Attraverso l’applicazione e-consulente nell’ambito del Programma sociale della Città di Fiume, i cittadini possono venir a sapere se possono diventare beneficiari di questo tipo di assistenza e come realizzarla.