Allo scopo di proteggere i cittadini dalle malattie contagiose, la Città di Fiume si prende cura dell’attuazione delle misure di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione preventive (misure DDD) e controlla l’implementazione di tali misure. L’istituto educativo per la sanità pubblica della Regione litoraneo montana redige il programma che in seguito viene adottato dal sindaco, a base di cui viene approvato il piano annuale d’implementazione. La Città ha l’obbligo di implementare le misure di DDD su aree pubbliche, ma anche un comportamento responsabile di tutti i cittadini ha un ruolo importante nella riduzione della popolazione dei roditori e insetti non desiderati, sotto la soglia di dannosità.

Di norma, le misure vengono attuate durante la primavera e l’autunno, dal centro verso la periferia cittadina. La disinfezione viene effettuata durante l’estate su spiagge pubbliche e solari e dopo l’organizzazione di manifestazioni, se in una località viene identificato un aumento della popolazione dei roditori, le misure di derattizzazione si devono ripetere fino alla riduzione della popolazione dei roditori a un numero minimo, biologicamente accettabile, sotto la soglia di dannosità. Durante la stagione della presenza delle zanzare si effettuano regolarmente trattamenti larvicidi.

Qualche giorno prima dell’implementazione delle misure di disinfezione, disinfestazione e derattizzazione, almeno 48 ore prima, l’esecutore dei lavori ha l’obbligo di affiggere l’avviso stampato in ben visibili luoghi e frequentemente visitati (bacheche, aule degli edifici, case della salute, aziende municipalizzate, scuole ecc.) con il nome dell’esecutore dei lavori, il luogo e il termine dell’implementazione, sostanze che saranno utilizzate, misure di tutela e di cautela, specificando il controveleno in caso di possibile avvelenamento.

Allo scopo di prevenire la presenza di malattie contagiose, la Città di Fiume sostiene le spese dell’implementazione delle misure:

  • negli edifici e nei vani d’affari di proprietà della Città,
  • nei cimiteri di proprietà della Città,
  • su spiagge pubbliche e stabilimenti balneari,
  • su aree di circolazione pubbliche,
  • su altre aree pubbliche.

Per ragioni pubblico-sanitarie, la Città di Fiume paga le spese dell’implementazione delle misure nelle comuni parti e negli impianti degli edifici abitativi come pure nelle parti separate degli edifici e dei cortili che dovrebbero essere sostenute dagli stessi proprietari ovvero dai fruitori dei detti spazi dai mezzi della riserva comune. Vale a dire che le spese dell’implementazione delle misure negli edifici e nei vani e su aree che non sono di proprietà della Città di Fiume vengono sostenute, in conformità alle regole, dai loro proprietari o dai fruitori. L’esecutore delle misure DDD sul territorio della città di Fiume è la Disinfestazione di Fiume.