L’indennizzo per lo sviluppo è un obbligo pecuniario che deve essere versato dai contribuenti dei servizi idrici e viene usato per finanziare la costruzione di impianti idrici.

L’importo dell’indennizzo per lo sviluppo: da 1,86 a 2,82 per metro cubo dell’acqua distribuita

L’indennizzo per lo sviluppo è un obbligo basato sulla Legge sul finanziamento dell’economia idrica GU 153/09, 56/13 e sulla Decisione sull’indennizzo per lo sviluppo sul territorio di rifornimento idrico della città di Fiume (Gazzetta ufficiale della Regione litoraneo-montana 52/20, 21/11).

Il contribuente dell’indennizzo per lo sviluppo è il contribuente che versa la tariffa del servizio idrico sull’area di rifornimento idrico nel comprensorio della città di Fiume come parte dell’area di rifornimento idrico che è di competenza del distributore.

Come base per il computo dell’indennizzo per lo sviluppo è stato determinato il valore unitario del servizio idrico distribuito, ovvero un metro cubo dell’acqua distribuita (1 m3) ed è stato determinato che l’indennizzo per lo sviluppo viene computo accanto alla tariffa del servizio idrico sull’area di rifornimento idrico della città di Fiume.

Il ricavo derivante dall’indennizzo per lo sviluppo si usa per:

  • una costruzione uniforme di strutture comunali idriche sull’area di rifornimento idrico che è di competenza del distributore che sono importanti per il funzionamento del sistema di rifornimento idrico e di scarico pubblico e per la costruzione di strutture comunali idriche nel comprensorio della città di Fiume, in conformità al piano per la costruzione di strutture comunali idriche che adotta l’azienda municipalizzata “Vodovod i kanalizacija/Acquedotto e canalizzazione”
  • la costruzione del sistema di scarico Fiume – Grobnico nell’ambito del Progetto di prevenzione dall’inquinamento delle acque nella zona costiera 2, del sottoprogetto Fiume – Grobnico e per il rimborso dell’obbligo finanziario derivante dal contratto di prestito concluso allo scopo di finanziare la costruzione del detto sistema,
  • il rimborso degli obblighi finanziari derivanti dai contratti di prestito per le costruite strutture comunali idriche la cui costruzione è stata finanziata attraverso prestiti erogati da banche commerciali e altre banche,
  • la partecipazione al finanziamento dei progetti edilizi finanziati con fondi di Pre-Accessione, con il Fondo di coesione e i Fondi strutturali e altri strumenti di assistenza dell’Unione Europea.

L’indennizzo per lo sviluppo viene versato attraverso la bolletta inviata per il servizio idrico e presentato in una voce separata della bolletta per questo servizio.

La Città di Fiume, Dipartimento municipale per gli affari comunali, Direzione per la pianificazione, lo sviluppo e l’edilizia supervisiona il computo e la riscossione dell’indennizzo per lo sviluppo. Sono esonerati dal pagamento dell’indennizzo per lo sviluppo i cittadini socialmente bisognosi che hanno ottenuto questo status in conformità alla Delibera sulla previdenza sociale. Le tariffe dell’indennizzo per lo sviluppo sono incluse nel Tariffario dei servizi idrici della municipalizzata “Vodovod i kanalizacija/Acquedotto e canalizzazione”.