Il programma è volto alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e esclusione sociale dei tossicodipendenti e di altri gruppi che rientrano in comportamento rischioso. Si cerca di ridurre le conseguenze sanitarie e sociali del consumo di droghe, di migliorare la motivazione dei tossicodipendenti che fanno uso di droga per via intravenosa e sviluppare la confidenza nell’uso dei servizi sanitari e sociali che offrono le istituzioni di Fiume, attraverso il lavoro in loco comprendere un numero dei tossicodipendenti quanto maggiore e includerli nel programma, ridurre il rischio e l’incidenza dell’HIV, dell’epatite B e C e di altre infezioni trasmissibili con il sangue e quelle sessualmente trasmissibili, offrire nuovi contenuti allo scopo di incoraggiare e aumentare l’interesse degli utenti, fornire assistenza agli utenti che cercano di trovare un posto di lavoro e dare loro la possibilità di mantenere l’igiene personale e di preparare i cibi.

Le seguenti sono le attività principali: il cambio di aghi, l’eliminazione di siringhe e aghi abbandonati nelle aree pubbliche, la distribuzione di preservativi, volantini e opuscoli educativi e informativi, corsi di formazione e socializzazione, l’introduzione alle forme esistenti istituzionali di assistenza e consultazioni agli utenti, assistenza nella cerca di un posto di lavoro, l’alfabetizzazione informatica, permettere ai tossicodipendenti senzatetto di mantenere l’igiene personale, l’uso di docce, lavatrici e asciugatrici.