La violenza domestica è presente in tutte le società, è il problema fondamentale è in un basso numero di denunce presso le istituzioni e gli organi competenti. Pertanto rifugi sicuri e telefoni SOS hanno un ruolo importante nella protezione delle vittime, ed è anche importante il trattamento psicosociale degli autori di violenza.

I dati ufficiali dimostrano che a livello nazionale ogni anno in Croazia vengono denunciati tra 1400 e quasi 2000 reati per il comportamento violento in famiglia in cui le vittime del reato sono donne nel 75 – 80 % dei casi. Si considera inoltre, secondo le statistiche, che in caso di violenza domestica, l’autore viene denunciato in un caso su dieci.

Tali dati obbligano la società a prendere notevoli passi allo scopo di proteggere le donne e i bambini dalla violenza domestica e da altre forme di comportamento violento, inclusa la violenza tra coetanei e diverse forme di discriminazione sessuale.

Il fenomeno della violenza domestica è regolato dalla Legge sulla protezione contro la violenza domestica.

La Città di Fiume, consapevole dell’esistenza di questo problema, promuove e finanzia numerosi progetti in collaborazione con varie istituzioni e associazioni per prevenire e proteggere le donne e i bambini – vittime di violenza e per fornire a questa popolazione vulnerabile l’assistenza necessaria nel caso in cui è commessa la violenza.